La disoccupazione NASPI, è una prestazione a sostegno del reddito che l’INPS eroga a chi ha perso il posto di lavoro, per cui i requisiti per accedervi sono:

  • Essere licenziato per giusta causa, giustificato motivo oggettivo e soggettivo;
  • Dimissioni per giusta causa e non per dimissioni volontarie;
  • Licenziamento a seguito di decesso del lavoratore:

Tuttavia occorre, dopo il licenziamento, verificare se il lavoratore ha:

  • 13 settimane di contributi versati,
  • 30 giorni di lavoro effettivo in 5 settimane (di sei giorni) nei 12 mesi precedenti la risoluzione del rapporto di lavoro.

 

DURATA NASPI PER GOLF E BADANTI

Se i requisiti ci sono, si invia la domanda entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. La domanda può essere presentata:

  • Direttamente al patronato di zona,
  • On-line con PIN dispositivo Inps o Spid,
  • Contattando i numeri verdi del Contact Center Inps.

Occorrono una serie di documenti quali:

  • Documento di Identità in corso di validità , Codice Fiscale, permesso di soggiorno non scaduto o raccomandata postale in caso di rinnovo,
  • Denuncia telematica di cessazione Inps con la lettera di licenziamento,
  • Le ultime tre buste paga firmate,
  • Il modello SR 163 compilato correttamente,
  • Gli ultimi 4 MAV di contributi versati,
  • Contratto di lavoro, se la prestazione lavorativa è a tempo determinato.

La disoccupazione spetta anche a chi non ha la residenza in Italia ed ha una durata massima di 24 mesi.

 

QUANTO SPETTA

La NASPI decorre dal:

  • Ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se la domanda è fatta entro l’8° giorno;
  • Dal giorno successivo a quello di presentazione se la domanda è presentata dopo l’ottavo giorno;
  • Nel caso vi siano periodi di malattia, maternità o infortunio, la disoccupazione decorre entro l’ottavo giorno se presentata entro l’ottavo giorno; decorre dall’ottavo giorno successivo al termine dell’evento;
  • Dal giorno successivo alla presentazione della Naspi, se la domanda è stata presentata successivamente all’ottavo giorno.

Inoltre sulla lettera di licenziamento occorre controllare:

  • La decorrenza della Naspi
  • La durata dei giorni (365), ogni mese ha 30 giorni ad eccezione di febbraio che ne ha 28.
  • L’importo lordo del calcolo della Naspi.

Per i lavoratori domestici, l’importo della disoccupazione è più basso rispetto agli altri lavoratori, in quanto si prende come riferimento la retribuzione oraria convenzionale Inps che è di 5,19€.

Per determinare l’importo lordo mensile, si divide la retribuzione lorda totale per il numero delle settimane lavorate e si moltiplica per 4,33(che è la media mensile delle settimane).

La disoccupazione mensile sarà di € 395,10 che dal 4° mese viene decurtata del 3%.

Per eventuali controlli si può accedere al sito INPS e seguire la guida: Come controllare il calcolo e la durata della NASPI.