La norma che proroga il Bonus bebé per il 2019 è contenuta nel Decreto Fiscale n. 119/2018, collegato alla manovra di bilancio 2019, convertito in legge. E’ stato infatti  introdotto come emendamento al Senato l’articolo 23-quater, commi 1-3, che prevede la proroga dell’erogazione del contributo denominato assegno di natalità (cd. Bonus Bebé) – legge n. 190-2014 – con il quale vengono erogati 80 euro mensili per il primo figlio e 95 euro per i successivi, anche  per i figli nati o adottati tra il 1º gennaio 2019 e il 31 dicembre 2019, con ISEE sotto i 25 mila euro.

Il beneficio è erogato con le stesse modalità del 2018 (contributo economico correlato all’indicatore ISEE, erogato dall’INPS  dal momento della nascita o adozione del figlio, per un anno), ma c’è una novità: un incremento del 20 per cento dell’importo dell’assegno per le nascite e adozioni di figli successivi al primo, intervenute nel corso del 2019. Si conferma anche che la misura dell’assegno di natalità dipende dall’ISEE del minore per il quale si richiede l’assegno, per cui gli importi del contributo sono i seguenti:

  • Con ISEE minorenni inferiore ai 7.000 euro la misura è di 1.920 euro annuali per il primo figlio e    di 2.304 euro dal secondo figlio in poi;
  • Con ISEE minorenni compreso tra 7.000 euro e 25.000 euro annui la misura è di 960 euro  e 1.152 euro  dal secondo figlio in poi.

In presenza dei requisiti richiesti, l’assegno che non concorre alla formazione del reddito complessivo è corrisposto dall’INPS, su domanda del genitore,  in rate  mensili.