E’ stabilita in 3000,00 euro l’anno la cumulabilità dell’indennità di disoccupazione dell’Inps con i voucher. Per quanto concerne importi superiori, ma con un limite stabilito in 7000,00 euro netti annuali, la Naspi viene ridotta dell’80% del compenso ottenuto con i buoni. La durata dell’assegno di disoccupazione, che dipende dai contributi versati nei 4 anni precedenti al licenziamento volontario, non può superare i 24 mesi. Nello stesso periodo è comunque necessario aver maturato almeno 13 settimane di contribuzione e nell’ultimo anno almeno 30 giorni di lavoro effettivo.